La peggiore d’Italia? Un’archeologa


Denunciamo da tempo le nostre condizioni lavorative sotto dimensionate,

i contratti al limite della dignità e i pagamenti che arrivano sempre troppo tardi.

Con l’avanzare del progetto creeremo una rassegna stampa dei nostri interventi e delle nostre denunce, passate e future.

Fino a quando non ce ne sarà più bisogno.

Ancora per oggi, però, condividiamo

Io, l’Italia peggiore, di Roberto Mania (R2 – la Repubblica, 20.06.2011)

Categorie: archeologhe, denuncia | Tag: , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “La peggiore d’Italia? Un’archeologa

  1. Marella Cataldo

    I pagamenti? anche dopo anni!! Eppure tanti lavori non potrebbero essere portati a termine senza la nostra costante presenza, che spesso viene vista solo come un “oneroso” fastidio!!!

  2. I pagamenti dopo anni… dopo continui solleciti, la pazienza che a un certo punto si perde e questi signori ti rispondono candidamente che sei un’esaurita (quando va bene).
    Altrimenti è molto, troppo facile giocarsi la carta ormonale e dirti che ti inalberi perché devi avere il ciclo o perché hai scarsi rapporti sessuali.
    Dov’è la professionalità in tutto questo?

    NOI NON CI STIAMO!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: