Articoli con tag: Maria Pia Ercolini

Via Giulia Fogolari, archeologa


Continua la stretta collaborazione di ‘Archeologhe che (r)esistono‘ con il gruppo di ricerca “Toponomastica femminile“, guidato da Maria Pia Ercolini per l’analisi della composizione degli stradari italiani e l’intitolazione di nuove strade alle donne per compensare l’evidente sessismo che caratterizza l’attuale odonomastica.

Il progetto “8 marzo: 3 donne, 3 strade” si propone soprattutto di individuare figure di donne cui dedicare luoghi urbani e il nostro gruppo sta lavorando anche in questo senso, offrendo alla ricerca i nominativi di archeologhe italiane e straniere del Novecento.

Mentre le analisi degli stradari proseguono in tutta Italia iniziano a giungere i primi riscontri: l’assessore Anna Rita Lemma ha aderito al progetto in nome del Comune di Taranto e a breve si terrà una riunione organizzativa per individuare i nomi delle donne cui dedicare le prossime strade. 

A nord, le consigliere del PD di Este (Padova) guidate da Morena Cadaldini hanno già formulato la prima richiesta di
intitolazione ad un’archeologa: Giulia Fogolari, insigne studiosa dei Veneti.
Continueremo ad approfondire la ricerca in tutta Italia e a collaborare a questo grande progetto che in brevissimo tempo ha raccolto oltre duemila entusiastiche adesioni.

Chi desiderasse maggiori informazioni o intendesse aderire può scrivere all’indirizzo archeologhe@gmail.com o visitare il gruppo Facebook dedicato all’iniziativa Toponomastica femminile 

Categorie: Uncategorized | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Archeologhe e Toponomastica femminile


Abbiamo aderito con entusiasmo alla proposta di Maria Pia Ercolini di partecipare all’iniziativa di ricerca sulla toponomastica femminile da lei lanciata su Facebook.

Si tratta di effettuare uno studio critico degli stradari italiani: è un’operazione semplice e molto rapida che consiste nell’analizzare l’elenco delle vie di ciascuna città (reperibile in genere sul sito del Comune) ed individuare quelle intitolate a donne.

Così come espresso sul gruppo Toponomastica Femminile, si tratta di “impostare ricerche, pubblicare dati e fare pressioni su ogni singolo territorio affinché strade, piazze, giardini e luoghi urbani in senso lato, siano dedicati alle donne per compensare l’evidente sessismo che caratterizza l’attuale odonomastica (branca della toponomastica). Cartine al tornasole della misoginia ambientale, le targhe stradali d’ogni dove invitano alla riflessione“.

Esiste già un gruppo di lavoro per ogni regione e stiamo spargendo la voce per includere quante di noi siano interessate.

La nostra proposta in più è quella di fornire una lista di archeologhe per proporre nuove intitolazioni in tutta Italia: le ricerche sono iniziate e i primi nominativi sono già disponibili sia sul gruppo Facebook Archeologhe che (r)esistono che su quello dedicato alla Toponomastica femminile già segnalato.

Per le adesioni o per trovare risposte a dubbi e chiedere chiarimenti date uno sguardo ai gruppi indicati oppure scrivete all’indirizzo archeologhe@gmail.com

Astrid D’Eredità

Archeologhe che (r)esistono
Associazione Nazionale Archeologi

Categorie: archeologhe | Tag: , , , | 1 commento

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.