Articoli con tag: Treno delle Donne per la Costituzione

Archeologhe in treno


 

Il nostro gruppo ha scelto di partecipare all’iniziativa “Treno delle donne in difesa della Costituzione“.

Un treno partirà dal Nord, un altro dal Sud per raggiungere Roma il 24 settembre:
a bordo centinaia di donne italiane che intendono mostrare la propria indignazione e la netta contrarietà alle modifiche che si intende apportare alla Costituzione.

Le archeologhe che vogliano unirsi e partecipare possono controllare il programma delle partenze e inviare una email a archeologhe@gmail.com.

Qualora la vostra città non fosse ancora inserita nel tabellone è possibile diventare referenti delle regioni e città ancora da coprire.

Prossimamente su questa pagina gli aggiornamenti.

———

Il Manifesto dell’iniziativa Treno delle Donne per la Costituzione:

L’Idea del Treno delle donne per la Costituzione alla volta di Roma per presidiare il Parlamento a difesa della Costituzione è nata, dopo l’annunciata modifica dell’art. 1 della Carta costituzionale, dal confronto tra le donne della Rete delle Donne Siciliane Per la Rivoluzione Gentile, che ne è la Promotrice.

Nessuno si era ancora spinto al punto di chiedere la modifica della prima parte della nostra Costituzione e questo per noi rappresenta un campanello d’allarme da non sottovalutare che ci ha portate di getto a lanciare questa importante iniziativa.
Noi donne, oggi più che mai, avvertiamo l’obbligo di accompagnare la società verso un futuro diverso. Riteniamo, infatti, che la nostra presenza e la nostra partecipazione attiva potranno restituire tutto quanto fino a oggi è mancato alla cultura politica del Paese.
Siamo numericamente la maggioranza in Italia e nessuno deve pensare di poter modificare la Costituzione senza la nostra compartecipazione.
Vogliamo essere portatrici di legalità, giustizia e laicità e questo ci impegna a difendere la nostra Carta costituzionale che è garanzia imprescindibile per l’affermazione di questi principi.
Questa battaglia vogliamo farla insieme a uomini e donne, ed a quanti hanno a cuore la difesa della Costituzione repubblicana.
Un treno dal Nord ed un treno dal Sud porterà a confluire a Roma le cittadine di questo Paese, e i cittadini che condividono questa battaglia, per unire le donne del Nord e Del Sud, per ribadire la volontà di pensare all’Italia unita, democratica, Repubblicana.
Le donne sentono vitale ed imprescindibile questa battaglia. Con la loro forza viva, creativa, fonte di cambiamento, andranno a presidiare il Parlamento Italiano a cui va lanciato un messaggio forte e chiaro:
“La Costituzione è di tutte le italiane e gli italiani, e senza la condivisione paritaria nessuno ha il diritto di modificarla. Soprattutto l’art. 1 dei principi fondamentali non si tocca!”.

Gli Italiani hanno già bocciato a maggioranza, con il Referendum del 25 e 26 giugno 2006, le riforme che cambiavano l’assetto istituzionale nazionale della seconda parte della Costituzione.

Categorie: archeologhe | Tag: | 4 commenti

Blog su WordPress.com.